Ricominciamo dalle origini

Il post di questa settimana è più una coccola per me che per voi. E, ad esser sinceri, è un compito che dovevo proprio fare.
Come vi ho raccontato mi sono rimessa a studiare e,la lezione di ieri del corso che sto seguendo, riguardava una materia che mi affascina tantissimo: lo Storytelling.
Ebbene il primo compito da fare consisteva proprio nel raccontare qualcosa di me e della nascita del mio brand. Così, ho pensato di esercitarmi qui, raccontandolo a voi. Pronte?

Per trovare le origini di Koala Bijoux bisogna tornare indietro almeno di 10-12 anni.
Probabilmente tutto nasce al desidero di soddisfare un bisogno TUTTO mio: avere accessori colorati e originali, sempre diversi e abbinabili con i miei abiti.
Non trovando sul mercato quello che avevo in testa (e soprattutto non avendo grandi risorse economiche) ho comprato i primi materiali e i primi strumenti. Perline, fili, pinzette e poco altro. E, ho cominciato a farmeli da sola. La soddisfazione che provavo indossando quel manufatto tutto mio è stata indescrivibile e, da lì, è scattato qualcosa. Gli acquisti di materiali si sono intensificati e la produzione è diventata più massiccia. Quello che non tenevo per me, diventata dono per amiche e colleghe. Poi sono arrivati i primi lavori su commissione e poi... non mi sono fermata più. I primi mercatini, i primi cataloghi on line.
Solo la nascita di Lorenzo, mio figlio, ha frenato un po' l'entusiasmo. Tempo e fondi per la mia passione non ce ne erano più a sufficienza. Ma, se è vero che è solo questione di punti di vista, è bastato cambiare il punto di osservazione per ripartire. Si perché, curiosamente, avere un figlio mi ha aperto nuove possibilità. Anche un mattoncino lego o un pezzo di un puzzles spaiato potevano trasformarsi in bijoux.  E poi la carta, le matite, i trucioli, la colla vinilica. Chi l’avrebbe mai detto che per le mie collezioni di collane, avrei cominciato a fare acquisti in cartoleria, o magari in ferramenta impazzendo dietro bulloni e rondelle.
Se a questo aggiungete il desiderio di una vita a basso impatto ambientale, che spesso ti prende quando diventi genitore. Se poi considerate la mia irrefrenabile passione per il colore e per abbinamenti insoliti...ecco che vi ritrovate già nelle atmosfere del mio piccolo negozio on line.
Il mio presente, ma anche - ne sono convinta - il mio futuro.
Se vi va andate a dare un'occhiata e fatemi sapere se vi piace.
Lo trovate qui. 

Nessun commento:

Posta un commento