Buon anno a tutti!



No, non sono impazzita. Lo giuro.
Per me, da sempre, l’anno inizia a settembre più che a gennaio. Quando ero piccola l’anno scolastico, ora che sono grande l'anno lavorativo .
E, quest’anno, è un inizio con il botto! Intanto perché rientro al lavoro dalle ferie proprio oggi,  primo settembre. Poi perchè, proprio dal primo settembre, parte l’agenda che mi sono regalata per... trasformare questi mesi in giornate speciali e idee brillanti. 


Ogni inizio anno che si rispetti è pieno di molti propositi, molti dei quali però rimangono tali. Ecco perché il mio primo proposito di quest’anno lavorativo è farne pochi ma mirati. Sperando sempre di non lasciarmi mai sopraffare dalla pigrizia e dalla tentazione di accantonarli.

I primi due fondamentali propositi, li appunto qui a perenne memoria.
1 – abbassare l’asticella delle aspettative. Dalle persone spesso mi aspetto più di quello che effettivamente mi daranno. Delusione e rabbia sul lavoro sono praticamente all’ordine del giorno. Ridimensionando le aspettative spero anche di ridimensionare la frustrazione, che uno dei maggiori nemici della serenità. E voglio che questo sia un anno sereno.
2 – organizzarmi meglio. Lo confesso, sono una vittima del multitasking, faccio tante cose insieme con il rischio di non farne bene neanche una. Mi distraggo. Troppo. E alla fine combino la metà di quel che potrei.
Per aiutarmi nel planning ho deciso di affidarmi alle carte di  Denise Linn di cui tanto avevo letto nel blog di Gioia Gottini.
Fino a dicembre ora sono in grado di pianificare il mio lavoro e la parola di questo mese di settembre è quando mai appropriata:


Negli utlimi tempi mi sono un po’ chiusa nelle mie ansie. E’ il momento di aprirmi al mondo, alle novità, di mettermi alla prova e sperimentarmi.
Lo sarà a partire da lunedì con l’inizio di una nuova stagione radiofonica piena d novità che un po’ mi spaventano ma che sicuramente si trasformeranno in belle opportunità.
Lo sarà per me che proprio in questo mese, il 24 settembre avrò il piacere di partecipare a uno dei corsi di Anna Turcato. Sono sicura che mi aprirà occhi e mente su tante cose interessanti.
Lo sarà per la mia attività artigianale, che per il momento ha deciso di aprirsi alla solidarietà. Si perché anche io come tutto l’Etsy Italian Team, ho deciso di donare alcune delle mie creazioni alla raccolta fondi per il terremoto. Acquistando uno di questi 4 item, potrete aiutarmi. 


L’intera somma ricavata (al netto delle spese di spedizione) la donerò al comune di Amatrice per la ricostruzione.

Buon settembre e buon inizio a tutti voi!

Nessun commento:

Posta un commento